Il pilota varesino comanda con 7 secondi di margine su Basso complice una toccata del veneto sulla PS6 “Geraci-Castelbuono”. Il confronto tra i due è degno delle migliori sfide che hanno contrassegnato l’epopea di questa leggendaria corsa. Alle 16:50 parte il secondo giro che accompagnerà i concorrenti fino all’arrivo di Termini Imerese previsto alle 18:30. La regolarità a Capofelice di Roccella dalle 15:15, le storiche dalle 19:30.

Una 108^ edizione della Targa Florio che sta regalando scintillanti emozioni con il confronto sul filo dei decimi di secondo tra il campione italiano rally in carica Andrea Crugnola, navigato da Pietro Elia Ometto su Citroen C3 Rally2, e l’attuale leader del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco Giandomenico Basso, con Lorenzo Granai su Toyota GR Yaris Rally2.

L’evento organizzato dall’Automobile Club Palermo con il diretto supporto dell’Automobile Club d’Italia sta offrendo uno spettacolo degno dell’epopea leggendaria che ha da sempre disegnato i contorni della Targa Florio. Crugnola e Basso si sono confrontati con grande sportività sempre sul filo dei decimi, interpretando al meglio il tecnico percorso sulle Madonie che ha attirato anche oggi migliaia di festosi appassionati.

Dopo la PS6, che ha concluso la mattinata, Crugnola comanda ora con 7 secondi di margine, il gap più importante tra i due dall’inizio del confronto. A giocare in favore del pilota varesino un errore del rivale proprio sulla PS6, con una toccata di Basso che senza nessuna conseguenza alla funzionalità della sua GR Yaris Rally2, ha però costretto il veneto a lasciare sulla “Geraci-Castelbuono” dei secondi preziosi.

Dietro ai due Simone Campedelli e Tania Canton (Skoda Fabia RS Rally2) sono staccati di 23.2 secondi dopo una mattinata positiva, mentre continua a fare davvero bene Giacomo Scattolon con Gabriele Zanni (Citroen C3 Rally2) che è quarto a 27.5 secondi. Chiude i primi cinque lo sloveno Bostian Avbelj con Damijan Andrejka a 33.3 secondi (Skoda Fabia RS Rally2)

Primo siciliano è sempre Andrea Nucita, con Mattia Cipriani alle note, su Hyundai i20 N Rally2. Nucita sta faticando un po’ rispetto alle attese, ma è decimo assoluto e nel corso del service di metà giornata sicuramente apporterà delle modifiche atte a permettergli di aumentare il passo. Marco Runfola e Sergio Raccuia sono tredicesimi, su Skoda Fabia Rally2 Evo e primi della Coppa Rally di 8^ Zona.

Nel Campionato Italiano Rally Autostoriche confronto altrettanto appassionante tra tre equipaggi siciliani che si stanno scambiando le vittorie di prova speciale animando una classifica corta e terribilmente incerta.

Salvatore “Totò” Riolo e Maurizio Marin sono in testa su Porsche 911 RS ma con appena 0.6 secondi di margine su Pierluigi Fullone ed Alessandro Failla (BMW M3) che hanno siglato lo scratch sull’ultima speciale. Un po’ più staccati Natale Mannino e Giacomo Giannone (Porsche 911 SC) che sono terzi a 27.8. Lucio Da Zanche e Daniele De Luis (Porsche 911 RS) sono quarti a 48.2 secondi, ma sembra essere una corsa che si deciderà solo all’ultimo, con un arrivo attesissimo a Campofelice di Roccella a partire dalle 20:03.

Nel Campionato Italiano Rally di Regolarità, categoria Media 60, Fabio e Paolo Verdona su Peugeot 205 1.6 GTI sono al comando con un discreto margine. Nella categoria Media 50 confronto acceso tra Paolo Concari – Marco Frascaroli (Lancia Delta HF 4WD) a 342 penalità, seguiti da Marco Gandino ed Enrico Merenda (Autobianchi A112 Abarth 70 HP) staccati di sole 14 penalità.

Il secondo giro sulle prove è già in corso per la regolarità, mentre il CIARS e il CIRAS lo affronteranno tra poco, a partire dalle ore 16:50. ACI Sport TV (Canale 228 SKY), acisport.it/ciar e facebook.com/cirally saranno in diretta streaming dalla PS7 “Targa/2”, PS8 “Scillato-Generosa” e dall’arrivo. La PS “Scillato Polizzi” manderà live anche la regolarità e il rally storico. Su RAI Play alle 23:00 approfondimento di fine gara con interviste ai protagonisti. Arrivo a Termini imerese dalle ore 18:30.