Seleziona una pagina

Il campione italiano in carica vince tutte le prime tre prove e va al comando, ma è un appassionante testa a testa con Giandomenico Basso, che tallona a soli 3.1 secondi. Esplosione d’affetto del pubblico siciliano a Palermo e sulle prove speciali. Si prospetta un confronto acceso e tutto da seguire per la giornata di sabato.

Inizio subito emozionante per la 108^ Targa Florio, l’evento organizzato dall’Automobile Club Palermo con il diretto supporto dell’Automobile Club d’Italia che sta elettrizzando gli appassionati siciliani proponendo una sfida dalle molteplici validità: Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco e Coppa Rally di 8^ Zona, Campionato Italiano Rally Auto Storiche e Campionato Italiano Rally di Regolarità.

La prima frazione di oggi ha mosso i primi passi da Piazza Parlamento nel centro di Palermo alla presenza del Presidente della Commissione Rally ACI Sport e Delegato Fiduciario Regionale ACI Sport per la Sicilia Daniele Settimo, del Commissario Straordinario dell’Automobile Club Palermo Giovanni Pellegrino, del Direttore Generale di ACI Sport Marco Rogano e, facendo gli onori di casa, del Sindaco della Città Metropolitana di Palermo Roberto Lagalla.

Dopo questa partecipata e spettacolare passerella, i piloti si sono spostati sulle Madonie dove hanno disputato le tre prove di questa prima giornata. Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto, su Citroen C3 Rally2 hanno vinto tutti i tratti cronometrati ed hanno chiuso in testa. Questo loro incedere determinato non deve però tradire l’evoluzione della sfida per la vetta, dato che Giandomenico Basso e Lorenzo Granai su Toyota GR Yaris Rally2 sono secondi a 3.1sec di distacco dopo una prima frazione davvero incisiva. Tutto lascia presagire ad un confronto elettrizzante nella lunga giornata di domani.

“Bene, una bella giornata – ha commentato Crugnola – buon feeling, la macchina ha risposto bene. Vediamo domani, è ancora lunga”.

Terza posizione per Simone Campedelli e Tania Canton (Skoda Fabia RS Rally2) a 10.9, con Giacomo Scattolon e Gabriele Zanni (Citroen C3 Rally2) a pari tempo e provvisori leader della serie Promozione, dopo aver segnato anche il miglior riferimento nella Qualifying Stage di questa mattina.

Seguono Avbelj-Adnrejka (Skoda Fabia RS Rally2) quinti a 18.1, Michelini-Angiletta (Skoda Fabia Rally2 Evo) sesti a 19.8 a parimerito con Signor-Michi (Skoda Fabia RS Rally2). Ottavo Paolo Andreucci, con Rudy Briani alle note, su Citroen C3 Rally2. Il garfagnino, 10 volte vincitore della Cursa, ha chiuso al terzo posto un’ottima frazione, ma è stato penalizzato di 10 secondi per aver superato il limite orario imposto in una slow zone sulla PS2. Primo pilota siciliano Andrea Nucita, nono con la Hyundai i20 N Rally2 navigato da Mattia Cipriani, mentre Marco Runfola e Sergio Raccuia sono al dodicesimo posto.

Tra le storiche subito in evidenza i piloti della Trinacria. Pierluigi Fullone con Alessandro Failla (BMW M3), Natale Mannino e Giacomo Giannone (Porsche 911 SC), Salvatore Riolo e Maurizio Marin (Porsche 911 RS), e sono partiti lancia in resta con l’obiettivo di chiudere la gara di casa con un risultato di spessore.

Il confronto ha entusiasmato i tanti appassionati accorsi per assistere alla Targa Florio e sulla prima prova speciale, la “Targa” che si è sviluppata poco dopo Cerda, i tre erano raccolti in meno di un secondo, un battito di ciglia.

Nel Campionato Italiano Rally di Regolarità, nella categoria 50 ottima prestazione per Paolo Concari e Marco Frascaroli su lancia Delta HF 4WD davanti a Vittorio Catanzaro ed Anna Maria Beneduce su Mazda 323fF. Valida performance anche per Marco Gandino ed Enrico Merenda su Autobianchi A112 Abarth. Nella categoria 60 sono Fabio e Paolo Verdona su Peugeot 205 1.6 GTI ad avere il miglior passo, ma i distacchi sono corti e vedono tra i primi anche Ermano Giorgio Guido Keller e Marianna Ambrogi su Audi Quattro oltre a Vincenzo Palazzotto ed Alessia Chinnici (Lancia Fulvia Coupè 1.3 S). Il Presidente dell’Automobile Club d’Italia Ing. Angelo Sticchi Damiani, navigato da Massimo Liverani, era al secondo posto con la sua Abarth 124, si è fermato per uno sfortunato problema tecnico.

Domani seconda frazione con altre 6 prove speciali, ovvero doppio passaggio su “Targa”, “Scillato-Polizzi” di ben 15 chilometri e “Geraci-Castelbuono” sempre di 15 chilometri. ACI Sport TV (Canale 228 SKY), acisport.it/ciar e facebook.com/cirally saranno in diretta streaming dalla PS4, PS5, PS7, PS8 e dall’arrivo. La PS “Scillato Polizzi” manderà live anche la regolarità e il rally storico. Su RAI Play differita della PS3 alle 8:20, live della PS5 e alle 23:00 approfondimento di fine gara con interviste ai protagonisti.